Galleria del Torbeccio

Tra Avegno e Gordevio la strada cantonale della Valle Maggia è a più riprese stata interrotta da caduta di sassi e valanghe provenienti dal ripi-do pendio roccioso soprastante. Per questo la strada è stata messa in sotterraneo usufruendo, con un opportuno allargamento, dell'adiacente galleria ferroviaria da anni in disuso. La debole copertura rocciosa esistente sul lato valle e gli effetti delle vibrazioni di sparo sul pendio hanno richiesto delle misure di consolidamento preliminari e l'avanzamento a sezione parziale.

Davanti al portale nord è stata costruita una galleria artificiale contro le valanghe mentre la zona del portale sud è stata protetta con opere di premunizione valangaria e contro la caduta di sassi posate sul pendio. La ristrettezza dello spazio ai portali e la necessità di mantenere aperta la strada cantonale per tutto il periodo dei lavori hanno influenzato in modo determinante le modalità e i tempi di esecuzione.

Il progetto è stato completato con una pista ciclabile a valle delle nuove strutture.

Dati principali

Opere esterne sud:

  • Galleria all'aperto: 17 m
  • Muro di rivestimento: 29 m
  • Mensola per la pista ciclabile: 60 m

Galleria in roccia:

  • Lunghezza: 175 m
  • Allargamento scavo: da 16 a 61 m2
  • Scavo a ferro di cavallo: 8 .5 x 6.3 m

Opere esterne nord:

  • Galleria all'aperto: 17.5 m
  • Galleria contro le valanghe: 49.5 m
  • Muro di contenimento: 37 m
  • Mensola per la pista ciclabile: 50 m

Committente

Canton Ticino, Dipartimento del Territorio, Bellinzona

Progettazione

IM Maggia Engineering SA, Locarno

Periodo di costruzione

1996-2001

Costi dell'opera

10.3 Mio. CHF

Prestazioni

  • Progetto definitivo
  • Atti d'appalto