Stazione Muralto della Centovallina / Svizzera

La nuova stazione sotterranea di Muralto si trova a fianco dell'attuale stazione FFS Muralto-Locarno, inserita tra i binari ed una strada importante. È stata costruita a cielo aperto in una fossa di scavo con falda freatica abbassata. Verso la strada la fossa era delimitata da muri di sostegno e scarpate mentre sul lato dei binari in funzione, e di fronte alla chiesa di Muralto, sono state costruite delle targonate. Queste sono formate da profilati ancorati e incastrati in pali trivellati e da un tamponamento in calcestruzzo. La stazione stessa è una struttura in calcestruzzo armato, lunga 200 m con una sezione rettangolare di 24 m x 5 m, che racchiude tre binari ordinari, un binario per il lavaggio e una fossa per la manutenzione dei treni. Inoltre, ci sono l’officina, dei magazzini e i locali di servizio.  La soletta a cassettoni con uno spessore di 1.15 m, appoggia sui muri laterali e su pilastri rettangolari, che sono disposti a distanze irregolari per permettere l’introduzione dei binari in curva. Tutta la costruzione è concepita per sopportare il peso di ulteriori binari FFS e di un edificio postale nella zona soprastante. Perciò per permettere i rilievi previsti dall’architetto i pilastri sono realizzati in calcestruzzo ad alta resistenza con inerti di dimensione limitata e contengono fino a 400 kg/m3 di ferro d’armatura.

Dati principali

  • Lunghezza interna: 200 m
  • Larghezza interna: 24 m
  • Altezza interna: 5 m
  • Pilatri: 46 pz. a 1.29 x 0.52 m
  • Volume edificato: 45’000 m3

Committente

FART (Ferrovie Autolinee Regionali Ticinesi)

Progettazione

IM Maggia Engineering SA

Periodo di costruzione

1983–1990

Prestazioni

  • Studi generali
  • Progetto di massima
  • Progetto definitivo
  • Atti d'appalto
  • Progetto esecutivo